24 Febbraio 2024
visibility
news
percorso: Home > news > News Generiche

LAGACCIO TUTTO CUORE, RIMONTA E PAREGGIA A LUCCA CON UN FINALE DA MISSION IMPOSSIBLE (3-3).

11-10-2016 19:40 - News Generiche
UN, DUE, TRE... CATE BARGI IN VERSIONE CAPRIOLA... GIRL OF THE MATCH !!!
CATERINA BARGI SEGNA TRE GOL E SI PORTA A CASA IL PALLONE.

NEGLI ALTRI INCONTRI DI GIORNATA: LA NOVESE SUPERA NETTAMENTE LA JUVE ED E´ CAPOLISTA SOLITARIA, LIGORNA IMBATTUTO CON L´EMPOLI, MOLA PRIMA GIOIA CON IL SALUZZO; CAPRERA VINCE IL DERBY CON L´ORISTANO, ALESSANDRIA ESAGERATA IN CASA DEL TORO.

SITUAZIONE GIRONE
La seconda giornata del girone A del campionato nazionale di serie B offre uno scenario molto dolce per la Novese, che strapazza 5-2 la Juventus, e si regala la vetta solitaria. Come già accaduto nello scorso turno, tocca ancora al Ligorna la copertina domenicale: bloccata la corazzata Empoli in casa, il risultato ad occhiali è un ottimo score per la compagine ligure, tra l´altro orfana di Vale Napello infortunata. Il Molassana vince un Tortarolo a zero con il Musiello Saluzzo e coglie i primi tre punti stagionali; pari tra Lucca e Lagaccio (ne parleremo diffusamente tra poco...); il derby sardo va, come spesso accade, contro i pronostici della vigilia: Caprera vittorioso per 2-1 sull´Oristano; infine, pesante sconfitta tra le mura amiche (0-4) per il Torino contro una spavalda Alessandria.

L´ANALISI
All´inferno e ritorno: "Lucchese- Lagaccio... Al 90´ stai perdendo 3-1... e tutto sembra finito... ma a quel punto scatta qualcosa, qualcosa che va oltre la logica, qualcosa che solo il calcio ci regala, qualcosa che solo 18 leoni possono portare a casa... Risultato finale 3-3. Non si molla niente!!!". Le parole del dopo-gara del nostro Coach Tony Napoli fotografano alla perfezione il finale di gara di Lucca; dopo che il numero dieci Bengasi spiazzava dal dischetto Lara Ferrari, a soli 3 minuti dal termine, pochi avrebbero creduto alla rimonta; non così però il gruppo verdeblù, che subito riportava a centro campo il pallone, e con slancio si gettava alla ricerca di una vera "Mission Impossible", con Cate Bargi ad improvvisarsi Tom Cruise di giornata. Ha ragione Tony Napoli: il calcio va spesso oltre la logica, e l´andamento della gara di oggi ne è la perfetta controprova; un Lagaccio ben disposto e voglioso conduceva bene la partita per tutta la prima frazione, riusciva a rimediare ad una frittata iniziale che regalava il vantaggio alle locali, pareggiando quasi subito, e meritando, a nostro giudizio, il gol del sorpasso, che però non arrivava; il risultato all´intervallo va così un po´ stretto all´Amicizia, ma le speranze di vincere la gara restano intatte; nella ripresa, invece, la squadra si smarrisce, viene fuori la forza fisica delle avversarie, le nostre si adattano, ma perdono terreno, e si rifugiano in filtranti improbabili e in verticalizzazioni difficili, con tentativi di scavalcare la terza linea che non hanno mai successo (palle troppo basse); il gol toscano complica ancora di più le cose: i primi cambi non mutano la sostanza, l´ingresso di Toomey rivitalizza invece il Team, ed è proprio lei a sfiorare il pari con una conclusione a giro, bella ma imprecisa; poi il finale pirotecnico, il rigore che in teoria ammazza la partita, la reazione rabbiosa, tutta nervi e cuore, il gol della speranza, poi tutti all´assalto, ed arriva anche quello del pareggio. Il Lagaccio non molla, il Lagaccio sa soffrire, il Lagaccio c´è...

I GIUDIZI DI LUCCHESE - LAGACCIO

FERRARI: avvia il pasticcio che origina il vantaggio locale, assolta sul missile terra aria di Carrozzo (un autentico eurogol), nulla può sul penalty calciato in maniera impeccabile. FORZA LARA!

ZAMBON: inizialmente in ambasce come tutta la retroguardia, a causa del gol-infortunio, ritrova il passo e lotta con decisione e coraggio, in avanti spinge poco. A CORRENTE ALTERNATA

PITTAVINO: Ari Ari Ari Ari... Ahy!!! Prestazione sotto tono per il terzino di fascia, come sempre imprestato alla mancina; presa d´infilata sul primo gol, dall´azione convulsa, lascia troppo spazio al talento e alle doti balistiche della fantasista locale, in occasione del raddoppio; prova a scendere solo quando il Lagaccio getta il cuore oltre l´ostacolo ed attacca all´arma bianca. IN DEFICIT...

BONISSONE: la solita generosa prestazione, tutta cuore e grinta, ma anche lei non brilla, come d´altronde tutto il reparto; cade nella trappola del rigore, nonostante l´esperienza; si riabilita nel finale mettendo lo zampino nell´azione decisiva. EMBLEMATICA

GHIDETTI: non si ferma mai, si impegna come sempre, fa del dinamismo la sua forza, anche se a volte perde le misure; gioca alla grande gli ultimi minuti della prima frazione, creando un paio di pericoli sotto porta, dopo slalom ubriacanti sulla fascia di sinistra; nella ripresa va in debito e non riesce più ad incidere. FURETTO

BAGHINO: canta e porta la croce in mezzo al campo; oggi è scarsamente supportata e fatica a tenere l´equilibrio, soprattutto nel secondo tempo. Fa quello che può. CE LA METTE TUTTA

CERESETO: vederla giocare è sempre un piacere, per la dedizione e l´impegno che mette; non riesce però quasi mai a rendersi pericolosa; bello spunto allo scadere di tempo, lavora bene per preparare la conclusione, ma alla fine le manca il coraggio... CI VUOL PIU´ CATTIVERIA...

(70´ TOOMEY): la mossa vincente della panchina: entra subito con veemenza nella contesa, ancora meglio che con il Caprera, si frappone spesso tra le linee e si manifesta improvvisamente come punto di riferimento in ampiezza; si fa trovare nello spazio, sfiora il pareggio, effettua un assist fondamentale, e provoca il penalty decisivo. Una grande recita. STRARIPANTE E DETERMINANTE!

BRUCCI: la più in palla della retroguardia; non va per il sottile e commette rarissimi errori, in qualche rilancio; dura e tignosa, non si fa mai intimidire. Lotta e combatte dall´inizio alla fine. GAGLIARDA

BARGI: l´eroina di giornata; non si arrende mai, segna come un crotalo nell´azione del primo pareggio, si danna e chiama la truppa alla riscossa; magistrale nel provocare il fallo da rigore, ed a calciarlo in sicurezza; corre a prendere il pallone in fondo al sacco ed è rapidissima a riportarlo al centro del campo; quando in pieno recupero viene chiamata nuovamente dal dischetto, si isola per almeno un minuto e mezzo, per dare modo agli addetti di poter soccorrere la Pesce infortunata; momento critico: non è semplice portare sulle spalle una tensione del genere... ma lei è Cate Bargi, sfera da una parte, portiere dall´altra, oplà, pareggio, tripletta, e pallone metaforicamente da portare a casa... GIRL OF THE MATCH !!!

LICCO: insolitamente propositiva a singhiozzo, non riesce a sfornare una prestazione sui livelli della scorsa domenica; ha il suo momento migliore verso la fine del primo tempo. IN CHIAROSCURO

(55´ LO SORDO): inserita per dare forza e sostanza al centrocampo non riesce, nonostante l´apprezzabile impegno, ad entrare nel vivo delle giocate. La sosta la può rimettere a lucido. DA RIVEDERE

DEL FRANCIA: si muove con buona volontà, cerca con i movimenti senza palla di favorire le imbucate, ma raramente viene premiata. Va vicino al gol nel corso del primo tempo, e nell´occasione la fortuna non l´assiste. Sinceramente non dispiace. IN CRESCITA

(65´ PESCE): tanta volontà e combattività, fa a sportellate con i difensori, ma non riesce mai ad arrivare alla conclusione. DA´ UNA MANO...



Fonte: Geronimo

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
cookie